martedì 8 gennaio 2013

Alcune considerazioni di un gay su essere gay

PERCHÉ NON VOLETE VEDERCI SPOSATI?

Anche i gay... si amano, litigano, si picchiano poi si riappacificano... tra baci, sesso e passione perché hanno difetti e pregi come qualsiasi umano su questa terra, dove la perfezione è un semplice presupposto. E, così come molte coppie eterosessuali, hanno dei sentimenti nobili e coraggiosi e non tutti sono promiscui o indecorosi.

Essere gay non ti fa diventare promiscuo o moralmente inferiore, ed essere promiscuo o moralmente inferiore non ti fa diventare gay. La promiscuità non ha razza né colore né stato sociale e a pensarci bene né, tantomeno, sesso. Non importa se si è etero, omo o bisex: ognuno ha il suo proprio modo di esplorare e vivere la sua sessualità. Rischi e conseguenze sono un'altra storia.
  
Infine, essere gay non ti chiede di essere perfetto, e questo, ovviamente, si deve al fatto che viviamo in un mondo dove la perfezione è solo una chimera a cui l'uomo tenta di avvicinarsi, ma ti incoraggia a fare del tuo meglio nelle condizioni e con le energie che avrai disponibili per quello che ti serve e che ruota intorno alla tua vita.

Io, per esempio, amo essere gay e soprattutto vivere da gay. E' un orientamento sessuale che ha tantissimo a che fare col mio modo di essere e vivere che credo che non riuscirò mai a farne a meno.  Non mi sono mai messo con un ragazza e continuo a non avere altro interesse oltre che l'amicizia verso il sesso opposto, ma, da un altro lato, sono molto felice e in un certo senso mi sento privilegiato di avere tante ragazze che mi vogliono bene per come sono e che realmente si preoccupano per me. Tutti abbiamo una missione da compiere in questa vita... La mia è quella di mostrare a tutti che, rispettando gli altrui diritti e uguaglianza, i gay riescono a convivere bene con qualunque persona. E vedere la fruizione dei miei sforzi è veramente stato molto emozionante per me.

~Jean-Paul Malfatti

Nota dell'autore:  Non si può dissertare su certi temi senza l'uso di parole o espressioni popolarizzati dai mezzi di comunicazione di massa o dalle  maggioranze contro le minoranze di qualsiasi tipo e natura, anche se esse possono suonare offensive o denigratorie, il che non è il caso della parola "gay", che almeno per me suona invece dolce, simpatica, fiorita e soprattutto molto naturale.

Riferimento: PensieriParole






Nessun commento: