venerdì 23 agosto 2013

La poesia, i poeti ed io | Considerazioni personali




Cos'è la poesia?
La poesia? La poesia è proprio come l'amore ... Nemmeno i grandi poeti riescono a spiegare a parole cos'è la poesia. E sapete perché? Perché la poesia è proprio come l'amore, cioè misteriosa e inspiegabile...e, così come noi, ognuno di loro ne possiede il significato che più si confà a se stesso.

http://tinyurl.com/PP174016

Ma dove si trova la poesia?

La poesia è sempre stata presente e disponibile, sia nell'armonia dell'universo che nella semplicità e nei colori della natura. I poeti e i drammaturghi, in virtù della loro sensibilità, fantasia e ispirazione, non fanno altro che darle voce e tradurla in parole scritte, affinché essa possa non solo essere sentita dalle distaccate orecchie di giacchio degli umani, ma anche notata e letta dai loro distratti e noncuranti occhi carnali.

http://tinyurl.com/PP187384


Il vero poeta
Il vero poeta ha il cuore come padre e l'anima come madre, le sue poesie adunque fanno dell'eternità la propria culla e in essa si identificano come perenni e immortali. E' colui la cui vita stessa è una poesia, essa si nutre della sua anima, e se lui non ne possiede una, lei, la poesia, muore di fame e sete. Un poeta che non sa cos'è l'umiltà rischia di idolatrare così tanto le sue poesie fino al punto di trascurare e sottovalutare quelle altrui, anche senza leggerle, e questo (a mio parere) non è per niente poetico né, tantomeno, etico

http://tinyurl.com/PP184714
http://tinyurl.com/AP271012


Il poeta del profondo sentire

Il poeta del profondo sentire è quello che, mentre crea un'opera, abbandona il corpo, s'ispira alle parole del cuore e le scrive con la libertà dell'anima.

http://tinyurl.com/PP184890

E io che non sono poeta, perché scrivo?
La lettura mi ha appassionato da piccolo e mi appassiona tutt'ora, e grazie ad essa ho potuto coltivare e sviluppare anche un'altra mia passione: la scrittura. Quando scrivo, mi sento più giusto di come sono nella mia realtà, di occuparmi delle mie passioni, dei miei istinti, dei miei bisogni e dei miei desideri più intimi e profondi, facendomi diventare più flessibile e meno esigente non solo con gli altri ma anche e soprattutto con me stesso. Scrivere per me è arrivare al punto G delle mie emozioni. Muoio e rinasco mille volte tra parole e sentimenti fino ad un orgasmo letterario, anche senza essere poeta. Quando smetto di scrivere, impazzisco o quasi. Ho la sensazione che le mie dita continuano a digitare parole immaginarie nel vuoto di una tastiera invisibile che esce dal nulla e ritorna nel nulla. Insomma, non sono bravo a comporre poesia! Scrivo frasi, aforismi e versi isolati che, quando messi insieme nel giusto ordine, diventano addirittura poesie brevi e semplici.

http://tinyurl.com/PP113765
http://tinyurl.com/PP168312
http://tinyurl.com/PP158772
http://tinyurl.com/PP148127


Il mio scopo nella vita
Tutti abbiamo una missione da compiere in questa vita... La mia è quella di mostrare a tutti che, rispettando gli altrui diritti e uguaglianza, i gay riescono a convivere bene con qualunque persona. E vedere la fruizione dei miei sforzi è veramente stato molto emozionante per me. Mi raccomando: Cerca di capire lo scopo della tua esistenza terrena prima di invecchiare, altrimenti ti sentirai senza vita prima di morire. Volete sapere se io sono gay?  Sì, sono gay da una vita (o quasi) e, con molta sobrietà e senza alcuna demagogia, non nascondo a nessuno che sono compiaciuto e felice di esserlo. Lotto per me e per le mie scelte con le armi di cui dispongo e cioè il coraggio, il buon senso e "la penna", ma mai con intenti di vanteria,  esibizionismo, offese o provocazioni gratuiti.

http://tinyurl.com/PP124158
http://tinyurl.com/PP149831
http://tinyurl.com/PP188560

Poeti e scrittori gay
Pensavo che nel mondo magico e stupefacente della poesia non esistesse alcun tipo di pregiudizio né preconcetto, ma mi sono sbagliato. Era solo un'altra illusione in mezzo a mille altre. Eppure oggi, quando scoprono che sono gay, alcuni che dicevano di amare le mie frasi e poesie smettono subito di leggermi e si ritirano nel silenzio.  Se io fossi un libro non avrei né titolo né prefazione né, tantomeno, nome dell'autore. Così magari chissà certi lettori e compagni di penna la smetterebbero di giudicarmi senza conoscermi del tutto o di criticare negativamente le mie opere senza averle mai lette, oppure per averle lette male o solo a metà, sia per mero pregiudizio o roba simile.

Il karate e la penna
Sul tatami, il karate è la mia forza ed anche la mia arma di difesa e di attacco. Ma fuori dalle palestre, nel quotidiano, preferisco usare un'arma ancora più pacifica, ma non meno efficace: la penna! Se io fossi un guerrigliero imbraccerei un fucile, ma siccome non lo sono mi limito a imbracciare la mia pennamitraglia, tramite cui sparo le mie cartucce di fondate proteste e di giusta indignazione contro le discriminazioni e le ingiustizie di ogni sorta.

http://tinyurl.com/PP113851
 
http://tinyurl.com/PP270213 


 La morale della storia
"Non tutti i sensibili sono poeti e non tutto i poeti sono sensibili."~Jean-Paul Malfatti

http://tinyurl.com/PP183258


Jean-Paul Malfatti | aspirante poeta e scrittore





Nessun commento: